Sarà forse la pioggia

Sarà che oggi ha piovuto senza convinzione, conservando il cielo bigio di mare profondo, sarà che il vento era forte tutto il dì e mi spazzava il cortile neanche vivessi nelle pampas, sarà che ero sola, sarà. Chissà che sarà. Ci sono giorni che talvolta prendi l’ascensore ai piani alti e ti pare di divorare il panorama tanto sei grande, … Continua a leggere

Tu sei me, e io in te

  Tu sei uomo Di carne la tua mente quando assimili il mio corpo come legittimo nutrimento, di nervi e corde tese è fatto il tuo giorno ansioso e preoccupato il pensiero   tu sei dolce come nubi di cotone il tuo letto di parole, soffice il tono consolatorio mentre con gli occhi carezzi le mie ore…   …i tuoi … Continua a leggere

Lo farai

Mi hai chiamato. Eccomi.   Prendimi in braccio. Ti entro dentro, mentre ti guardo.   Grattami e carezzami. Lisciami e ammirami, mentre aspetto.   Sfrego la schiena nella tua attesa la protezione delle tue forti braccia è la garanzia del mio vivere   in quotidiano ti ammalio e seduco di velluto la mia lingua sulla tua pelle.   Guardami desiderami, … Continua a leggere

Ogni mattina…

  …quando mi guardi, i miei occhi nascosti come il sole a oriente, aprono piano al tempo nuovo rischiarati dalla prematura luce sorgente di questo giorno che si ripete   quando mi sorridi, come uomo nuovo, la mia morbida mente accoglie la tua dolcezza dichiarata perpetua in  questa vita di tenero inferno vuoto di te, e dei tuoi respiri, e … Continua a leggere

Ciao

I miei passi lenti diretti a un niente che sfocia nel mare d’argento di questa mattina invernale, sono leggeri come quelli di gabbiani stanchi. Appollaiati sulle verdi lanterne arrugginite da decenni di mare solitario, fissano l’orizzonte come a perforarlo. Mi pare stiano aspettando, concentrati, sembra siano in attesa di qualcosa di veramente importante…e non muovono una piuma tanto sono assorti, … Continua a leggere

Ora sono così

Dalla mia pelle calda scivolò la coltre di seta, e come quando i tuoi occhi svanirono dalla mia vita ne soffrii. Raccolsi febbricitante dal pavimento quel che sentivo importante, la stoffa preziosa e cangiante che per tutta la notte ti aveva nascosto il ventre. Cercando nuovamente il solletico delle tue dita sulle cosce e i fianchi, la avvolsi stretta alla … Continua a leggere

Sul lago

Sulle punte, giro sulle nuvole con le braccia accolgo il mio cielo ora che ho saltato e superato quella distesa di veleno veleggio sul mio mondo allontanandomi dalla terra nera rassicurata dal tuo urlo di guerriero col capo nobile di donna elevata non cesso di girare e volare e lievitare sino a che sorretta da virili braccia le tue come … Continua a leggere

I miei 15anni

  Ti aspettavo nel viavai della gente allegra e le fresche risate delle giovani coppie mi guardavo attorno a vagare tra i rami dei carrubi e il chiosco che odorava di birra camminavo piano facendo correre il tempo, cercando il tuo profumo malizioso nell’aria Sprofondavo gli occhi nell’erba verde calpestata…quel giorno mi sembrava di farne parte, un esile filo della … Continua a leggere