Un naso rosso

Piagati dalla polvere gli abiti svaniscono Stretti l’uno all’altro assorbono l’odore di cerone Ma ora il suo naso Rosso e ammaccato Rotola e cozza il muro Mentre il gatto salta giù Lasciando nella stanza peli e un’impronta di fango   La schiena alla parete e lunghe gambe incrociate Ginocchia al magro petto incavato Sul volto una lacrima da Pierrot Ad … Continua a leggere

Sempre la più bella

Sempre la più bella Sorvolo il tuo universo Nel cielo la più grande stella Tu parli e mi mastichi Giocando con la pelle come terra mi calpesti Sempre la più grande Mi guardi e mi mangi Tu così distante e presente mi giochi Come bambola di pezza mi vuoi Sempre tu nel tuo ego Mi comandi spezzandomi Tu così grande … Continua a leggere

La Regina e il suo Regno

Nel suo tempo felice, il villaggio viveva all’oscuro di ciò che avveniva aldilà del confine. Un’esistenza cadenzata e monotona protetta dalla bella Regina i cui occhi neri  e profondi ornavano uno splendido viso scolpito su pelle candida come materia lunare. I leggeri passi regali facevano sussultare chi credeva di trovarsi solo, e i lunghi capelli ramati riflettevano il sole come … Continua a leggere

I suoi sogni

Una notte profonda di indistinti sogni evanescenti le fece iniziare la giornata pervasa di ansia e tristezza, quasi che l’aria attorno a sé prendesse forma di bolla di nuvola, di vetro opaco e pesante come ghiaccio sporco. Camminava piano sentendosi inseguita e braccata, a ogni passo gettava uno sguardo dietro di sé e un altro avanti come se un fantasma … Continua a leggere

Il pensiero

  Un momento è leggero come piuma trasparente Non lo acchiappi e sfugge agli occhi, se lo prendi tramuta il colore In nero o grigio, appesantito da coscienza reale Lo tieni in mano e guardandolo e capendo Con moto improvviso lo getti via, Il più lontano il più in alto Se puoi volgi altrove lo sguardo mentale   Ma quello … Continua a leggere