La Banalità.

  E’ vero che è tutto falso nello sgarro dell’ovvietà piombo in fondo come un sasso dentro un pozzo profondo. E’ bizzarro questo dolce Direi quasi amaro, se non rischio di piombare di nuovo, scusate, nel banale. Non è poesia ne novella Storia o notizia Solo uno sbaglio, un continuo errore Di provare a parlar bene, senza smetter mai di … Continua a leggere

Luce di tenebra

    Un altro giorno, potrebbe donarmi un nuovo nome Un’altra vita, potrebbe essere un felice amore Questo cielo è celato per sempre dalla lunga notte che mi circondò Il giorno che i miei occhi videro i tuoi. Questa luce è virata in tenebra nel tuo riflesso speculare che mi accecò Il giorno che i tuoi occhi serrarono i miei. … Continua a leggere

Ne resta uno.

  Colgo una margherita, piccola e gracile, Strappo il suo stelo, lo tengo tra le dita Al naso, sento odore di piscio di gatto Sfoglio un petalo, bianco trasparente tanto è fino Ne sfoglio un altro, giallo e bruttino Sono corolle bianche quelle che stanno tra me e il panorama Sono tante cangianti di verde circondate, quel verde anemico come … Continua a leggere

Scrissi troppo presto

Parlai col tuo spirito di quando sarei nata Poi scrissi e scrissi di mare, oceani d’amore e orizzonte smisurato Parlai e parlai di tramonti infiniti, spazi di cuore e immense profondità Mai pensai di usare quel filo di ragno che è il desiderio Quello da me leccato e tessuto, irrobustito e poi logorato Prima ben conservato, poi dimenticato. Solo dopo … Continua a leggere

Apriamo la porta

Apriamola, a questo vento di onorevole prepotenza rivestita di sabbia e cemento Che sbatte e scaraventa le altrui opinioni sul sentiero, quello infinito graffiato d’arroganza Apriamo la porta a questo inizio uguale alla strada sin’ora percorsa Spalanca la bocca e ingoia l’offesa senza intuire quanto essa sia pesante, spalanca le nari e inala lo scherno spalmato sul percorso di polverosa … Continua a leggere

Che quel sogno

    Ti strappo via dal sogno Come fossi petalo di tulipano Forte e bello mi colori il mondo Mi sostieni, come fossi io diafana farfalla Ti conservo sulla pelle Come fossi goccia di mare Trasparente e riflettente sul mio orizzonte Mi circondi, come fossi io piuma di bianco gabbiano Io ti volo attorno in attesa del tuo amore Ti … Continua a leggere

Sono il ricordo

  Ripiombo come sasso violento nel pozzo Rimbombo come onda di suono Irrompo come pietra pesante tra le pareti io cozzo Sono il ricordo Profumo di glicini vibrato tra ali di farfalla Una vasca di cemento per lavare biancheria, ora crepata Lingue dense profumano i baci di malizia Luci nelle vetrine di una sera proibita, Una luna rubata sbircia tra … Continua a leggere

Gira

  Gira la mente Come gorgo d’acqua oscura e intorbida il pensiero Crolla la mente Come stella cadente spegne e secca il sentimento Campo sterile di stoppie a invadere corpo e gola Solo una cascata influente allieta e domina Quella del cuore, di fuoco e martirio compone il pianto Gira il cuore Come gorgo di passione muta sovente il dolore … Continua a leggere

Senza

Senza. Questa è l’impressione che alla mia mente evoca. Attorno a quell’uomo, ad aleggiargli come nuvola di fetore sul corpo. Avvinghiata al cuore la sua solitudine, scorrente e cantilenante la nenia del terrore gli scende impetuosa tra le dita prendendo il nero colore, assorbendo l’infernale tepore. Senza. Vuote le scarpe passo dopo passo a martellare lo spazio Perso lo sguardo … Continua a leggere

Questa vita mia

Poiché è senz’ali Questa vita mia che scivola lenta e quasi par ferma   Poiché è senz’ali Seppur sembra che plani, realmente macera e trattiene     E’ animale silente, esile nel corpo Robusta nella mente. E’ bestia feroce, tacita nel cuore Urlante e stordita nel dolore     Se stringe a se la lama Quella affamata dell’uomo avido la … Continua a leggere