Non sempre ho qualcosa da dire

Non sempre ho qualcosa da dire, anzi forse molto raramente mi capita di voler pensare ed esporre. Se non esplode dallo stomaco il pensiero non è sentimento, diviene scampolo di vaneggiamento ed è naturale dimenticarlo. Per me. Come vorrei proprio ora che l’ispirazione fosse degna di nota, quanto desidero che ora mi prenda. Anche se mai più, senza dolore gli … Continua a leggere

Oggi

Oggi cos’è per me? Sulla punta delle dita i calli della dolcezza che prudono Attorno al cervello il velo della mitezza che offusca E sullo stomaco un pugno continuo di rancore letale che senza antidoto affonda e sprofonda Oggi Sono Stanca E so che non è per me, e so che dipende da chi indifferente spara e, di più, trapassa. … Continua a leggere

Parole invisibili

Quel rumore, come di terra segata Mille respiri di polvere metallica col sapore del mondo, di rame e vuoto intorno al cuore rintronato E mentre taccio perché le parole sono invisibili, avverto il peso della nube a opprimermi il cervello Sarebbe la mente in altri momenti, anzi l’animo se solo volessi Blocco i movimenti per alzare la mano, distolgo lo … Continua a leggere

Quando dormo

Dormo Distesa sulla nuvola che da giù vedete navigare Dormo Volando abbracciata a due stelle che dolcemente mi cullano la mente Dormo Avvolti da manti di ortiche i pensieri bruciano dentro la carne Stridono i nervi l’un con l’altro mentre Dormo E cammino in un luogo sconosciuto, è una casa. Una delle tante che io conosco, avviluppata da cento scale … Continua a leggere

E’ lunga e vasta

Se percorressi una strada lunga e vasta, diretta all’orizzonte e circondata di solo spazio, se potessi andare dritta senza mai tornare indietro e vedessi che il sole stà lì lì per salutare quando il buio è ancora un po’ sanguinolento. Se dopo un po’ fosse notte sarebbe peggio, perché non conoscerei posto dove fermarmi a riposare e pensare. Allora camminerei … Continua a leggere

Perciò

Guardando le mie mani, mi sorprendo a ritrovare i solchi di mio padre. Più chiari e morbidi, dolci e puliti al tatto, ma spaventosamente simili come quelli della mente, la mia e la sua. La mia giovane e ancora fertile di novità, la sua vecchia e cosparsa di cenere amara. Ma poi, davanti allo specchio, i solchi si mostrano sotto … Continua a leggere

In realtà è strano

In realtà è strano come il tempo sia etereo Tu cammini e ridi poi un giorno ti ritrovi a casa nel grigio del tuo pianto Guardi la data ed è passato un mese o un anno o forse più Forse non è niente, il tempo Ti cammina affianco come fosse un fantasma o ingloba e avvolge come una nuvola In … Continua a leggere

Non che questo sia una perla…

Ormai è una colpa. Sembra così ad andare per blog, ma anche a parlare per strada con chicchessia. Perché poco fa navigavo nei blog di mia conoscenza e mi rodevo dentro pensando e frugando e cercando…qualcosa a cui ispirarmi, magari un sentimento profondo ma recondito, di quelli che poi ti viene la magica epifania che riesci a esporre ancor più … Continua a leggere

Sarà forse la pioggia

Sarà che oggi ha piovuto senza convinzione, conservando il cielo bigio di mare profondo, sarà che il vento era forte tutto il dì e mi spazzava il cortile neanche vivessi nelle pampas, sarà che ero sola, sarà. Chissà che sarà. Ci sono giorni che talvolta prendi l’ascensore ai piani alti e ti pare di divorare il panorama tanto sei grande, … Continua a leggere