Al parco

Qualche sera prima era a casa, davanti al caminetto acceso, a guardare la tv e a riscaldare le mani intirizzite con una bella tazza di tè fumante. Quella invece, stava sotto un ombrello nero a ripararsi da una pioggia incessante. L’aria gelida quasi gli feriva le narici, tanto era pulita e fine, mentre il bagnato del terreno stava con sollievo … Continua a leggere

Per te

Ti lascio un saluto che mai avresti immaginato Forse, è probabile, una delle tue amare risate avresti fatto Puntando il dito e osservando quel buio tanto odiato Che purtroppo una parte della tua lunga vita ha cancellato Avresti chiesto la mia mano e benedicendomi senza lasciarla Mi avresti detto che odiavi gli occhi tuoi cristallini Che annullandoti la vista del … Continua a leggere

Questo cielo è mio

Questo cielo è mio Disse il passero prima di incrociare il falco Prima di morire pensava e credeva Prima di venire divorato dal più forte cosciente ad un livello superiore Prima di, prima che Così come il plancton di fianco alla balena Così come l’uomo di fronte a quello più grosso Ma la ragione e il talento dove stanno Se … Continua a leggere

Lasciamo parlare anche lui

Esco dal mio mondo di fantasia per pubblicare un video che vi chiedo di ascoltare, oltre le convinzioni politiche. Oltre l’intonazione dialettale del candidato Renato Soru e oltre qualsiasi altro avvenimento: basta quel che lui racconta per capire in quali mani è l’informazione. E parliamo di giustizia, correttezza, democrazia e quant’altro? Per chi se lo chiedesse durante l’ascolto, Soru fa … Continua a leggere

Una volta, un Regno * II Parte

La strega felice esulta di tanto grigiore, e tra sbuffi e scintille finalmente sparisce. Con la morte nel cuore, il Re piange la sua sposa di cui non era rimasta neanche la corona. Si prostra desolato sulla culla splendente dove stringe a sé un bimbo piangente, il principe suo figlio che ora da adulto porta in capo il suo destino … Continua a leggere

E’ un tuo bacio

È morbido Come terra di campo scura di irrigazione zampillante è giovane erba soavemente inclinata da lacrime di primavera gaia E’ caldo come il nido del fringuello appena nato è il sole sulle rosse gote del bimbo accaldato E’ avvolgente come i fili di lana tessuti e intrecciati sul ferro aguzzo della maglia è la mano dolcemente ruvida della sarta … Continua a leggere

Premio Webloglive

Questo premio mi è stato assegnato da Xeniluna http://xeni.myblog.it; è destinato ai blog che risaltano per la loro brillantezza grazie a temi contenuti e grafica…grazie mille Xeni. Dovrei premiare 7 blog, ma so che il numero è facoltativo: Kartika http://kartika.myblog.it; Cenerentolina http://dieta-e-bellezza.myblog.it; Erykisss http://erykisss.splinder.com; Strega Athena http://tredicesimaluna.myblog.it; Tamara http://cuoricina.myblog.it Ne approfitto per ringraziare, anche se in ritardo, Criscir http://enjambement.myblog.it che … Continua a leggere

Insonnia

Mi attende, morbido e fresco, per donarmi il sonno. Ingloba il riposo, me lo vuole donare come rosa rossa simbolo di passione… …lo abbandono, sfatto e caldo, per affrontare il chiaro del giorno. Desolato di aver fallito un così nobile intento, è vuoto come l’arido alveo di un fiume vagabondo     gm Tutti i diritti riservati sul testo