La sera arrivò – II parte

    L’atrio era quello di una casa antica e, con una valutazione sommaria, la giudicò molto ricca. Il buio imperava, solo da una porta aperta scaturiva la luce splendente di una casa serena e normale. Così almeno sperava Eva. La cameriera la condusse proprio là, per poi sgusciar via velocemente. La stanza illuminata in cui era entrata, arredata di … Continua a leggere

Un bar – II e ultima parte.

Senza intuirne la ragione, si ritrovò il braccio di uno degli uomini attorno alle spalle, che spingendola dolcemente e con cortesia, la pose di fronte a uno sconosciuto…un uomo molto simile agli altri, con solo qualche anno in più e una fine moschettiera sul volto magro a distinguerlo dal gruppo. Egli le parlò dolcemente per qualche istante e accompagnandola fuori … Continua a leggere

Ho le ali nere

Aprendo la finestra respiro il profumo dei fiori, quei fiori che durante la sera permettono all’aria fresca di mischiarsi al proprio soffice effluvio creando un’eterna primavera. Le mani a trattenere i vetri lasciano il fantasma delle dita e il mio fiato, leggero e bianco, sparisce pian piano dal vetro…fa freddo e mi immagino come sarebbe. Come sarebbe bello se invece … Continua a leggere

Angeli sbagliati

    minuti senza respiro ore di attesa alla ricerca dell’animo nobile e alla fine notti in bilico a serrare i movimenti come gli istinti, per un futuro migliore   era tutto bellissimo, questo tramonto di fiore rosso che scende e va via, è tutto magnifico, questo giorno che saluta lasciandomi in cambio un oceano di spine   litigo con … Continua a leggere

Una stella fortunata

Mentre dormi, anche questa notte salgo su; perdona per qualche ora la mia assenza, ma devo cogliere un mazzo di  stelle per adornare la nostra casa e farla bella e luminosa.   Tu non sai che per tante notti sei rimasto solo a respirare l’aria vuota del mio fiato   Siedo nel cielo nero da cui risorge l’immenso, ogni notte … Continua a leggere